fbpx

Elisabetta Braga

Elisabetta Braga

ELISABETTA BRAGAInsegnante di Canto

Elisabetta Braga, soprano, dopo aver conseguito il Diploma di Compimento Inferiore in Pianoforte presso il Conservatorio “Tito Schipa” di Lecce, si trasferisce a Roma dove prosegue nello studio del canto. Si diploma nel 2013 presso il Conservatorio “Santa Cecilia” di Roma, dove consegue anche il Diploma Accademico di II livello in Canto con il massimo dei voti e lode.

Si perfeziona partecipando ai Corsi di Alto Perfezionamento Musicale nelle città di Norcia e Norma. A Roma, frequenta la masterclass del soprano Sumi Jo e la Masterclass del soprano Ines Salazar; attualmente si perfeziona con il soprano Stefania Magnifico e con il Maestro Sergio Oliva. Nel 2016 vince il Primo Premio all’International Music Competition for Youth “Dinu Lipatti” a Roma; nel 2017 vince il Primo Premio al Concorso Internazionale “Simone Alaimo- Il belcanto” a Linguaglossa; sempre nel 2017 le viene conferito il Premio annuale “Le musiche in viaggio” dall’Associazione “Il cenacolo dei viaggiatori” a Roma in occasione della Conferenza su George Gershwin tenuta dal Maestro Fabrizio Florian.

Comincia la sua attività concertistica fin dai primi anni del Conservatorio, esibendosi nei prima come corista e poi come solista sia in Italia che all’estero. È solista per l’Elettroacustic International Music Fest a Roma nel 2013 sotto la direzione del Maestro Tonino Battista e nel 2015; registra l’inno per la Campagna in favore dei Diritti Umani promossa dall’IAS; è solista per il concerto organizzato presso la Basilica di San Pietro in Vincoli a Roma dall’Agenzia Nazionale per i Giovani; canta come solista nell’ esecuzione dello Stabat Mater di M. Biki- Panitti e dello Stabat Mater di G. B. Pergolesi diretti dal Maestro Mauro Marchetti presso la Basilica di Sant’Anna in Vaticano; è solista nell’esecuzione del “Messiah” di G.F. Haendel presso la Basilica di San Luigi dei Francesi in Roma diretto dal Maestro Sergio Oliva; è solista in diverse esecuzioni dello Stabat Mater di G. B. Pergolesi dirette dal Maestro Sergio Oliva nel Lazio.

Nel 2015 forma il duo “Momus” soprano – pianoforte con il pianista Gianluigi Daniele, con il quale si esibisce in vari recital, tra cui quello presso il Teatro Keiros di Roma e quello nella città svedese di Hudiksvall; sempre in duo, esegue un concerto dedicato a G. Rossini e uno dedicato a G. Gershwin per l’Associazione “Il cenacolo dei viaggiatori” di Roma; partecipa anche ai concerti “MuSa Classica” organizzati dall’Università La Sapienza di Roma presso l’Aula Magna.

Debutta nel 2013 il ruolo di Mimì ne “La bohème” di G. Puccini a Roma e il ruolo di Gilda nel “Rigoletto” di G. Verdi a Frasso Sabino (RI); esegue il ruolo de La Virtuosa nell’opera inedita “Il teatro alla moda” del compositore Piero Cosenza a Roma; canta come solista nel corto lirico “La sopravvivenza della specie” del compositore Giuseppe Zanchetti presso il Teatro Eliseo di Roma nell’ambito dell’ evento “Corti ma lirici”; canta il ruolo di Veremonda nel pasticcio barocco “Ambleto” presso il palazzo Braschi di Roma nell’ambito delle celebrazioni dedicate a Shakespeare nel 2016 dalla città di Roma; viene selezionata dall’Associazione Globostars per il ruolo di Adina nella produzione de “L’elisir d’amore” di G. Donizetti; nel 2016 debutta presso il Teatro Greco di Roma il ruolo di Adina de “L’elisir d’amore” di G. Donizetti sotto la direzione artistica del Maestro Walter Cataldi – Tassoni; nel 2017 debutta il ruolo de La Regina della Notte ne “Il Flauto Magico” di W. A. Mozart presso il Teatro del Giardino Segreto a Vetralla (VT) e il Teatro Romano di Ferento (VT), sotto la direzione del Maestro Luigi De Filippi.